Archive for agosto 2009

Lombardia. Interventi economici per le famiglie numerose

Posted by amministratore su 31 agosto 2009

La Regione Lombardia aveva previsto degli interventi economici a favore delle famiglie numerose prevedendo il requisito della cittadinanza italiana o comunitaria, ovvero, per gli extracomunitari, il possesso della carta di soggiorno o permesso di soggiorno CE per lungo soggiornanti.

Con la sentenza 4392 del 16 luglio scorso, il Tar lombardo ha ritenuto tale requisito illegittimo in quanto in contrasto con l’art 41 del TU immigrazione che prevede, in materia di fruizione delle prestazioni di assistenza sociale, l’equiparazione ai cittadini italiani degli stranieri titolari di carta di soggiorno o di permesso di soggiorno della durata di almeno un anno.

La misura sarebbe anche in contrasto con la giurisprudenza della Corte Costituzionale (sentenze n. 306/2008 e n. 11/2009), secondo cui è irragionevole e in contrasto con il principio di eguaglianza, subordinare una prestazione di carattere economico assistenziale al possesso da parte dello straniero di un titolo di soggiorno il cui rilascio presuppone il godimento di un livello di reddito minimo, così determinando un corto circuito che rende del tutto inutile la misura di sostegno prevista.

La delibera deve dunque ammettere al beneficio anche gli stranieri in possesso del solo permesso di soggiorno della durata di almeno un anno.

 

Annunci

Posted in Federazione | Leave a Comment »

La cancellazione di reazioni umanitarie

Posted by amministratore su 26 agosto 2009

Due ristoranti di Silvi Marina, in provincia di Teramo, rifiutano di far pranzare nel loro esercizio pubblico un gruppo di 14 alunni di Roma e 5 accompagnatori, perché sono di etnia Rom.

La denuncia pubblica della Federazione romanì per la grave discriminazione razziale subita a Silvi Marina dagli alunni rom di Roma in visita guidata in Abruzzo con il progetto scolarizzazione, attivato da XI° Dipartimento del comune di Roma e gestito da Casa dei Diritti sociali in collaborazione con l’associazione Romà onlus, aveva la finalità il sollecitare una reazione dell’opinione pubblica e della politica contro ogni forma di discriminazione razziale e razzismo, infatti tanti cittadini residenti e ospiti presenti in città hanno incontrato i ragazzi rom per manifestare la loro solidarietà, gesto che i ragazzi rom e tutto il gruppo Romano hanno molto apprezzato.

La denuncia pubblica di questo fatto era doveroso per la sua gravità in una città sempre accogliente e tollerante, per storia e cultura, come Silvi Marina, in cui vivono 32 diverse etnie, più di 1300 persone di cultura diversa (circa 10% della popolazione totale residente), compresi una decina di famiglie rom Italiani, comunitari ed immigrati.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Federazione | Leave a Comment »

Abruzzo. Discriminazione razziale dei bambini rom

Posted by amministratore su 25 agosto 2009

silvi 1Un gruppo di 14 alunni rom (da 09 a 16 anni) e 5 operatori dell’associazione Romà onlus, collaboratore del progetto scolarizzazione del Comune di Roma, sono arrivati sabato pomeriggio 22 Agosto 2009 a Silvi Marina per una visita guidata in Abruzzo  di sette giorni. Questi alunni rom partecipano al progetto scolarizzazione attivato dal XI° Dipartimento del comune di Roma e gestito da Casa dei Diritti Sociali in collaborazione con l’associazione Romà onlus,  per un percorso di integrazione culturale dei bambini rom e sinti.

L’associazione Romà onlus ha affittato tre appartamenti presso il Green marine di Silvi per il pernottamento del gruppo e concordato con il ristorante Velvet di Silvi Marina il consumo di colazione, pranzo e cena.  Sabato sera 22 agosto 2009 il gruppo proveniente da Roma con un l’ospite locale, Nazzareno Guarnieri presidente della Federazione romanì, hanno cenato in una sala del ristorante Velvet unitamente alle persone ospiti dalle zone terremotate di Aquila. La cena, a cui ero ospite, è stata consumata regolarmente.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Federazione | Leave a Comment »

Un’iniziativa della Federazione romani

Posted by amministratore su 18 agosto 2009

In Italia, come è tristemente noto, i Rom e Sinti non sono riconosciuti minoranza etnico-linguistica nonostante continue raccomandazioni della Commissione Europea la quale afferma i presupposti umani e culturali innegabili di un popolo perseguitato nonchè il diritto ad essere inserito nella storia territoriale. L’atteggiamento del nostro paese coincide con il disinteresse altresì di custodire memoria storica attraverso un simbolo commemorativo.

Obiettivo della Federazione romanì è il riconoscimento di minoranza linguisticabev per realizzarlo è necessario attivare una strategia che possa condurre al riconoscimento dello status di minoranza linguistica a Rom e Sinti.

La Federazione romani ha attivato una propria strategia che nelle prossime settimane presenterà dettagliatamente a diverse Istituzioni nazionali e successivamente a tutti i cittadini per un sostegno forte. In breve sintesi si tratta:

– della realizzazione di una ricerca storica che definisca la situazione dei Rom e dei Sinti in Italia durante gli anni del regime nazi-fascista

– della realizzazione di un simbolo artistico a riconoscimento e a memoria dei caduti rom e sinti nei campi di sterminio

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Federazione | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Il diritto all’ignoranza è garantito a tutti, l’ignoranza delle coscienze è impossibile per l’essere umano.

Posted by amministratore su 18 agosto 2009

Un pirata della strada a Napoli uccide ragazza rom di 20 anni, Slavica Djordjevic, suo figlio di sei giorni di vita è ricoverato in ospedale in pericolo di vita.

 A nome della Federazione romanì porgo le condoglianze alla famiglia della giovane Slavica, e denuncio il ripetersi di una pericolosa indifferenza per la perdita di vita umane rom. L’indifferenza dell’opinione pubblica, mediatica e politica anche per questa disgrazia contrasta con la reazione se il pirata della strada fosse stata una persona rom, sicuramente la risposta sarebbe stata violenta e razzista, come è accaduto in altre occasioni con risalto mediatico e politico per diversi mesi. 

La giovane Rom di Napoli è l’ennesima vittima di un porrajmos del popolo romanò che non finisce mai, l’ennesima notizia che viene trasmessa nella indifferenza più totale come è accaduto lo scorso anno per le due ragazze rom sulla spiaggia napoletana e per i tre bambini rom morti in un incendio a Livorno e tante altre vite rom.

La tragedia di Slavica è l’ennesimo episodio che dimostra come “l’etica per la vita” dell’opinione pubblica, mediatica e politica quando si tratta della popolazione romanì, scompare, si scompone, si annulla silenziosamente. La morte di una persona rom è trasmessa con sospetto, senza emotività, senza un’etica per il rispetto della vita”; la morte di una persona rom è vissuta dall’opinione pubblica, mediatica e politica come un fatto scontato che non tocca le coscienze, che non DEVE toccare la sensibilità e le coscienze delle persone.

E’ possibile una simile metamorfosi della coscienza umana?

Ancora più gravemente a fronte di disgrazie come quella accaduta a Napoli a persone rom, il “plauso” di qualche partito e/o imbecille arriva al punto di non irritare la sensibilità e le coscienze delle persone che troppo spesso dimenticano, o non sanno, che la razza umana E’ UNA SOLA.

Il diritto all’ignoranza è garantito a tutti, l’ignoranza delle coscienze è impossibile per l’essere umano.

Nazzareno Guarnieri – Presidente Federazione romanì

Posted in Federazione | Leave a Comment »

Intervento di Santino Spinelli

Posted by amministratore su 12 agosto 2009

Vorrei esprimere la più sincera solidarietà e il più vivo cordoglio alla famiglia della vittima: lo studente marchigiano Antonio De Meo morto a Villa Rosa di Martinsicuro (Teramo).

Questi fatti sconcertanti e dolorosissimi avvengono anche e soprattutto perché all’origine, a causa  della cecità politica,  si è scelto di non fare nulla per l’integrazione dei Rom attraverso anche una seria promozione sociale e culturale.

Episodi come questo  vanno assolutamente  condannati, ma hanno una responsabilità singola. Non si può condannare l’intera popolazione Rom. Non bisogna fare di tutta l’erba un fascio perché non rende giustizia a quei Rom onesti che lavorano e sono integrati: artisti, insegnanti, circensi, negozianti, sportivi, commercianti, gestori di bar e alberghi, etc.

Ci si ricorda dei Rom solo quando ci sono le elezioni. I Rom sono anche cittadini  italiani con gli stessi diritti e doveri. E’ chiaro che l’emarginazione porta alla devianza e al degrado. Non si confonda la cultura con episodi di cronaca come si tende a fare.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Federazione | Leave a Comment »

Comunicato

Posted by amministratore su 12 agosto 2009

La Federazione romanì esprime dura condanna ai giovani Rom responsabili della morte dello studente marchigiano Antonio De Meo avvenuto a Villa Rosa di Martinsicuro (Teramo) ed esprime le sentite condoglianze alla famiglia del giovane.

La Federazione romanì nel condannare duramente l’atto criminale di singole persone sollecita tutti a non generalizzare, perché tantissimi Rom e Sinti hanno dato prestigio all’Italia, quali Italiani, con la partecipazione attiva e con successo ad eventi internazionali.

La Federazione romanì non può esimersi dal denunciare anche ai responsabili morali di questo omicidio per l’indifferenza istituzionale e la strumentale propaganda che si sono sostituiti nella Regione Abruzzo alla programmazione di interventi adeguati all’integrazione culturale della minoranza etnica Rom, in particolare dei minori Rom, nel rispetto di una legalità a tutto tondo.

L’integrazione culturale non è un atto di bontà del singolo amministratore, ma un Suo preciso dovere istituzionale.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Federazione | Leave a Comment »