Archive for maggio 2010

Relazioni di presentazione assemblea 2010

Posted by amministratore su 29 maggio 2010

 

 

In attesa di preparare un resonto delle importanti deliberazioni dell’assemblea del 27 e 28 Maggio a Firenze della Federazione romanì,  presento due relazioni introduttive: la relazione del presidente e le indicazioni  per il progetto politico.

 

 

 


 

 

 

 

Relazione

Dopo il primo congresso nazionale delle comunità rom e sinte, roma 22 aprile 2009, la Federazione romanì ha indirizzato la sua azione verso un confronto ampio per definire una proposta politica che oggi dobbiamo condividere e deliberare.

Dall’avvio del progetto federazione, il 2009 è stato certamente per tutti noi un anno molto sofferto per la decisione di lasciare amici, scelta a nostro giudizio necessaria per non ripetere gli errori del passato.

Abbiamo lasciato a questi amici un patrimonio di immagine e di proposte con un grande lavoro svolto in grandissima parte da chi oggi è nella Federazione romanì, sperando ne facciano un buon uso per la causa romanì.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Posted in Federazione | Leave a Comment »

Un progetto editoriale

Posted by amministratore su 20 maggio 2010

La Federazione romanì tra tanto altro si è posta l’obiettivo di promuovere una politica per la cultura romanì e di riconoscere e valorizzare le professionalità romanì con la finalità di diffondere la conoscenza della cultura e della lingua romanès o romanì chib.

Dal mese di settembre 2010 prenderà il via il primo corso di lingua romanès standard, oggi la Federazione romanì comunica l’avvio di un progetto editoriale “O romanò gi” (l’anima romanì), saggi di letteratura romanì, anche strumento pedagogico del corso di lingua.

Un’opera che vuole essere anche un’antologia letteraria e un valido strumento educativo e divulgativo.

Tanti hanno letto, commentato ed analizzato le opere di autori Rom, Sinti, Kale, Manouches e Romanichals viventi e non, e da questo lavoro di studio ed analisi sono nati dei saggi critici riguardanti la letteratura romaní.

Si tratta di un analisi sui testi in lingua romanì nei diversi dialetti in cui si ramifica la romanì chib, la lingua romanì o romanès, la lingua di tutte le comunità appartenenti alla popolazione romanì, una popolazione indoariana che treae origine dalle regioni a NordOvest dell’India (Punjab, Rajasthan, Valle del Sindh, Pakisthan).

Il progetto editoriale “O romanò gi” porta all’attenzione del lettore i commenti, le analisi, le critiche delle opere di autori rom, sinti, kalè, manouches, romanichels viventi e non.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Federazione | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Il paradosso sociale del passato, la speranza culturale del futuro

Posted by amministratore su 18 maggio 2010

Se la popolazione rom e sinta in Italia è la più discriminata, più emarginata e la meno scolarizzata, una motivazione deve pur esserci.

Se la cultura romanì non è conosciuta ed è oggetto di delegittimazione una motivazione deve pur esserci.

Se l’identità culturale romanì è oggetto di criminalizzazione, una motivazione deve pur esserci.

Nulla accade per caso, c’è sempre una motivazione.

Se è vero che la popolazione rom e sinta è sempre stata usata e strumentalizzata dalla politica, è altrettanto vero che gran parte delle scelte politiche, proposte ed attivate senza la partecipazione attiva e qualificata di rom e sinti, sono in gran parte fallite.

Responsabilità della politica? Certo, ma anche responsabilità delle “interpretazioni” della cultura romanì utilizzate per “proporre” e realizzare una politica sociale di “tutela” (mai di promozione!) della cultura romanì e di assistenzialismo culturale delle persone rom e sinte.

Il paradosso delle interpretazioni della cultura romanì poteva attivare, ed infatti ha attivato, solo politiche differenziali di segregazione e di marginalità, ma anche impedito una politica di integrazione e di interazione culturale per una evoluzione della cultura romanì, ed obbligato tanti rom e sinti ad aderire ad una silenziosa e forzata assimilazione culturale.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Federazione | Leave a Comment »

Assemblea ordinaria 2010 della Federazione romanì

Posted by amministratore su 7 maggio 2010

L’assemblea ordinaria degli aderenti alla Federazione romanì è convocata, in seconda convocazione, a Firenze il giorno 27 Maggio 2010 alle ore 14,30, per discutere il seguente ordine del giorno:

  1. Relazione del presidente
  2. Dibattito e votazione della relazione del presidente
  3. Presentazione programmazione politica/progettuale e strategia organizzativa
  4. Dibattito programmazione politica/progettuale e strategia organizzativa
  5. Votazione del documento politico programmatico
  6. Dibattito e votazione del conto consuntivo 2009 e del bilancio preventivo 2010
  7. Discussione e votazione regolamento di attuazione dello statuto
  8. Elezione dei componenti il collegio dei sindaci revisori
  9. Varie ed eventuali

Ai lavori dell’assemblea saranno ospiti una delegazione di associazioni della Spagna, rappresentanti di organizzazioni europee ed italiane, politici e sindacati.

PROGRAMMA

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Federazione | Leave a Comment »

L’evoluzione della cultura romanì

Posted by amministratore su 4 maggio 2010

Agli aderenti alla Federazione romanì

La cultura è una composizione di conoscenze, consapevolezze e sentimenti che danno identità ad un popolo, ed è legittimata dal sapere e dall’incontro/confronto con le altre culture, senza negare il passato e la tradizione che sono sempre il punto di riferimento.

I popoli respirano la cultura ed hanno bisogno di farlo per continuare a vivere. La cultura è sempre in “OSMOSI” con la quotidianità della vita. La cultura non è mai AUTOREFENZIALE.

La cultura e l’identita culturale sono dinamiche, si modificano ed evolvono, sempre e comunque, e con essa evolve la sua popolazione, ma il modello di cambiamento è determinato dalla scelta dei “processi di acculturazione” e dai “processi di inculturazione”.

La lingua costituisce un elemento chiave nell’identificazione di un popolo e ciò è particolarmente valido per la popolazione romanì, dispersa in tutto il mondo da una diaspora plurisecolare è unito da una comune origine, di cui la lingua è una testimonianza determinante. La lingua romanì, suddivisa in numerosi dialetti sparsi nei cinque continenti, è una traccia delle peregrinazioni nei secoli ed è un’ àncora che ci riallaccia alla terra di origine: l’India.

Giulio Soravia studioso della lingua romanì dichiara: “Ciò che colpisce, e colpì di fatto i primi studiosi che se ne occuparono, quali Grellmann, Rudiger, Adelung e poi Miklosich e Pott, è infatti il tenace persistere di una grammatica per molti versi simile a quella delle moderne lingue indoeuropee dell’India e di un lessico di base in cui si ritrovano senza difficoltà, non fosse per qualche cambiamento fonetico, voci comuni alla Hindi, alla Panjabi, alle lingue dardiche.”

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Federazione | Leave a Comment »