Lettera Procura di Torino

Posted by amministratore su 15 dicembre 2011

Procura della Repubblica di Torino

c.a dott. Caselli, dott. Bornia, dott.ssa Longo

Corso Vittorio Emanuele II, 130

10138 TORINO (TO)

Spett. le Procura della Repubblica di Torino,

Egregi dott. Caselli, dott. Bornia e dott.ssa Longo,

Il Centro Europeo per i Diritti dei Rom (ERRC),(1) la Federazione Romanì (2) e Idea Rom Idea Rom onlus (3) Vi scrivono per esprimere preoccupazione per il violento attacco incendiario del campo Rom, avvenuto a Torino lo scorso 10 Dicembre.

Secondo quanto riportato all’ERRC dai nostri partner locali, centinaia di persone hanno fatto incursione nel campo informale di via Continassa e hanno dato fuoco a baracche, camper e macchine. L’attacco è stato scatenato dall’accusa di stupro rivolta a due Rom. Successivamente la presunta vittima ha dichiarato di non essere stata violentata. L’intero campo è andato distrutto inclusi le case e i beni di proprietà di 46 Rom che vivevano li. Testimoni dicono che alcuni manifesti affissi prima dell’attacco incitavano i residenti a ‘ripulire’ l’area dai Rom. Mass media e testimoni confermano che un pubblico ufficiale, il presidente della V circoscrizione era presente alla manifestazione che ha preceduto la violenza. (4)

L’ERRC, la Federazione Romanì e Idea Rom chiedono alle forze dell’ordine e alla Procura della Repubblica di Torino di investigare immediatamente ed imparzialmente e di considerare la connotazione razziale dell’atto.

Le vittime dell’attacco sono membri della minoranza Rom e date le circostanze è possibile che si sia trattato di un atto di matrice razzista o di un crimine d’odio. Dunque, l’indagine dell’incidente e il perseguimento dei colpevoli riguarda la protezione dei diritti umani, sia degli individui che della comunità Rom. L’investigazione e la risoluzione del caso renderà giustizia alle vittime sulla base di quanto stabilito dall’articolo 13 della Convezione Europea per la Salvaguardia dei Diritti dell’Uomo e delle Libertà Fondamentali secondo cui ogni persona i cui diritti e le cui libertà riconosciuti dalla Convenzione (inclusi il diritto alla libertà e alla sicurezza e il divieto di tortura) sono stati violati, ha diritto a un ricorso effettivo davanti ad un’istanza nazionale.

Data l’importanza dell’incidente di cui sopra, le organizzazioni firmatarie della presente lettera, in accordo con la legge italiana per l’accesso agli atti amministrativi, (5) chiedono gentilmente ai Vostri uffici di provvedere per iscritto le seguenti informazioni:

  • E’ stata aperta un’indagine per tale incidente e quali misure investigative sono state adottate dal Vostro ufficio al fine di identificare i colpevoli?

  • Quali misure saranno prese dai Vostri uffici per accertare le responsabilità e dare piena protezione alle vittime?

  • Oltre le due persone identificate subito dopo l’attacco, sono stati individuati altri individui sospetti che hanno organizzato o partecipato all’incidente?

  • Qualcuno è stato accusato per questo incidente e quali accuse sono mosse contro di loro?

Rimaniamo in attesa di una Vostra risposta e Vi ringraziamo per gli sforzi compiuti nel condurre una giusta e rapida indagine del caso.

Distinti saluti,

Dezideriu Gergely Direttore esecutivoEuropean Roma Rights Centre
Nazzareno Guarnieri presidente Federazione romanì
Snezana Vuletic presidente Idea rom onlius

Note

(1) – Il Centro Europeo per I Diritti dei Rom (ERRC) è un’organizzazione giuridica internazionale di interesse pubblico impegnata in una serie di attività volte a combattere il razzismo contro Rom e Sinti e l’abuso dei diritti umani attraverso contenziosi strategici nell’ambito del diritto, ricerca e sviluppo di politiche, advocacy e formazione di attivisti Rom e Sinti.

(2) – La Federazione Romanì è una federazione nazionale formata da 18 organizzazioni Rom e da attivisti e singoli aderenti di tutta Italia. La mission della Federazione è l’auto-determinazione della popolazione Romanì attraverso la promozione di una rappresentatività qualificata delle comunità Rom

(3) – Idea Rom Onlus è una ONG formata da donne Rom basata a Torino. Essa promuove la diretta rappresentanza dei Rom ed è membro della Federazione Romanì.

(4) – Vedere: http://www3.lastampa.it/torino/sezioni/cronaca/articolo/lstp/434502/

(5) – Il diritto all’accesso agli atti amministrativi nella l. 241/1990 e nel DPR184/2006

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: