Delibera del comune di Torino per la gestione di campi nomadi

Posted by amministratore su 14 novembre 2011

Tutti dichiarano la contrarietà alla politica dei campi nomadi, ma non esitano un attimo a sottoscrivere accordi economici per gestire campi nomadi.

Predicano bene ma razzolano male, ed è per questo che NON VOGLIONO LA PARTECIPAZIONE ATTIVA di rom con buona e documentata PROFESSIONALITA’?

Riporto di seguito una delibera della Giunta Comunale di Torino, in cui viene affidata la progettazione e gestione di campi nomadi per SEI MESI a SEI organizzazioni, tra associazioni e cooperative, per un importo di oltre QUATROCENTOMILAEURO.

Chiuderanno mai i campi nomadi con questo metodo?

Considerato che hanno avviato una trattativa privata con le sei organizzazioni, perchè non hanno coinvolto la Federazione romanì nella coprogettazione e cogestione a Torino visto che da anni la Federazione romanì sostiene che i campi nomadi possono essere smantellati solo attraverso l’autogestione?

Credo impossibile che possa fare tanta paura la collaborazione con documentate professionalità rom, a meno che …

Presidente Federazione romanì – Dr. Nazzareno Guarnieri

DELIBERA DEL COMUNE DI TORINO

Divisione Servizi Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie

2011 05707/019

Settore Stranieri e Nomadi
0/B


CITTÀ DI TORINO
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

25 ottobre 2011

Convocata la Giunta presieduta dal Sindaco Piero Franco Rodolfo FASSINO, sono presenti, oltre al Vicesindaco Tommaso DEALESSANDRI, gli Assessori:

Maurizio BRACCIALARGHE – Ilda CURTI – Stefano GALLO – Enzo LAVOLTA – Mariagrazia PELLERINO – Mariacristina SPINOSA – Giuliana TEDESCO – Elide TISI

Assenti per giustificati motivi gli Assessori Claudio LUBATTI – Gianguido PASSONI.

Con l’assistenza del Segretario Generale Mauro PENASSO.

OGGETTO: PRESENTAZIONE PROGETTO ALLA PREFETTURA DI TORINO PER PULIZIA, MESSA IN SICUREZZA E INCLUSIONE SOCIALE PRESSO L`AREA DI VIA GERMAGNANO.

Proposta dell’Assessore Tisi

Con Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3776 del 01.06.2009 si provvedeva alla nomina del Prefetto di Torino quale Commissario delegato per la realizzazione di tutti gli interventi necessari al definitivo superamento dello stato di emergenza nel territorio della Regione Piemonte in relazione agli insediamenti di comunità nomadi.
Il Prefetto con lettera del 02.08.2011 prot. 46284/11/Area 1 (all. 1 – n. ), sollecitava l’Amministrazione Comunale a proporre una progettualità per la riqualificazione ambientale e la soluzione di primi interventi di carattere sociale, assistenziale e sanitario in relazione alle problematiche evidenziate dall’Azienda AMIAT per quanto concerne l’insediamento spontaneo dei nomadi di Via Germagnano, prossimo all’Area di sosta autorizzata di Via Germagnano, 10.

Si ravvisa pertanto la necessità di intervenire con adeguata azione di bonifica ambientale per la cui realizzazione è necessaria un’attività di monitoraggio delle famiglie presenti e di accompagnamento all’inclusione sociale di quelle che manifestano maggiori fragilità.

Evidenziato che con deliberazione della Giunta Comunale del 30 giugno 2009 (mecc. 0904135/019) l’Amministrazione approvava l’indizione di un’istruttoria pubblica per individuazione di partners per la coprogettazione e la cogestione delle aree sosta Rom di via Germagnano, 10 e strada Aeroporto, 235/25, con concessione di parti comuni a titolo non oneroso.

A seguito della stessa, con successiva determinazione dirigenziale (mecc. 0905245/019) del 6 agosto 2009, esecutiva dal 7 agosto 2009, è stato individuato quale partner per la coprogettazione e la cogestione delle aree sosta Rom suddette, per la durata di anni tre rinnovabili fino al 06.08.2012, il Raggruppamento Temporaneo composto da:

– Cooperativa Animazione Valdocco s.c.s. Onlus (capofila), con sede legale in Torino, via Le Chiuse, 59, P. IVA 03747970014;

– AIZO – Associazione Italiana Zingari Oggi – Onlus, con sede legale in Torino, via Foligno, 2, C.F. 97518200015;

– Croce Rossa Italiana – Comitato Provinciale di Torino, con sede legale in Torino, via Bologna, 171, C.F. 01906810583;

– Cooperativa Sociale Stranaidea Onlus, con sede legale in Torino, in via Fiesole, 19/A, C.F. 05188910011;

– Cooperativa Liberitutti s.c.s., con sede legale in Torino, via Lulli, 8/7, P. IVA 07820120017.

Si è pertanto richiesto al Raggruppamento Temporaneo di cui sopra di partecipare all’elaborazione di una proposta di intervento per attività simili e complementari secondo il metodo della “Coprogettazione” prevedendo più fasi per conseguire gli obiettivi della pulizia/bonifica ambientale, con conferimento dei rifiuti all’Azienda AMIAT, del monitoraggio delle condizioni sanitarie dell’area, dell’inclusione ed integrazione sociale dell’utenza nomade coinvolta nel progetto.

Per la migliore riuscita del progetto il Raggruppamento Temporaneo incaricato della cogestione e coprogettazione in materia di aree sosta autorizzate ha espresso l’intenzione di avvalersi della collaborazione dell’Associazione Terra del Fuoco, con sede legale in Torino, Corso Trapani, n. 91/B, P.I. 08330110019, la quale ha manifestato la propria disponibilità ad entrare a far parte dello stesso Raggruppamento Temporaneo.

L’associazione in questione opera da tempo nel settore dell’assistenza e dell’integrazione della popolazione nomade presente all’interno di insediamenti spontanei sorti in ambito cittadino, anche in quelli presenti nell’area di via Germagnano, per cui si ritiene che potrebbe costituire un importante e valido supporto alle azioni progettuali che si intendono mettere in campo.

L’intervento avrà una durata di 6 mesia partire dall’approvazione da parte della Prefettura del progetto e del relativo piano finanziario. Considerata la complessità dell’intervento straordinario e le difficoltà prevedibili nell’operare in un ambiente denso di variabili fonti di possibile interferenza, il progetto verrà realizzato in due momenti di cui il primo di durata di 6 mesi con possibilità di ampliarlo fino ad un massimo di ulteriori tre mesi.
Per la realizzazione del progetto è prevista una spesa pari ad Euro 401.127,10 oltre al costo stimato in Euro 150.000,00 per il conferimento dei rifiuti all’Azienda Amiat e altre spese di avvio meglio scomputate nel preventivo di spesa allegato al progetto.(all. 2 –n. ). L’eventuale proroga fino ad un massimo di 3 mesi prevede un costo aggiuntivo di Euro 167.206,90.

La spesa è subordinata all’ottenimento da parte della Prefettura di Torino del finanziamento corrispondente. Le modalità con cui si intende sviluppare le azioni, come dettagliatamente descritto nel progetto allegato, si incardinano nel contesto della coprogettazione scelta dalla Città di Torino, in attuazione di quanto previsto dalla Legge 328/00 e dalla L.R. 01/04, ed espresso dalla Città con deliberazione del Consiglio Comunale del 6 marzo 2009 n. 977 nell’ambito della Relazione Previsionale e Programmatica Bilancio di Previsione 2009. Bilancio pluriennale per il triennio 2009-2011, come strumento di cogestione delle aree sosta attrezzate di strada dell’Aeroporto, 235/25 e di via Germagnano, 10, in collaborazione con soggetti del Terzo Settore, scelti secondo quanto previsto dall’art. 7 D.P.C.M. 30.03.2001 “Istruttorie pubbliche per la coprogettazione con i soggetti del Terzo Settore” ed in conformità con il disposto dell’art. 9 dell’allegato alla D.G.R. 79/06 “Accordi di collaborazione a seguito istruttorie pubbliche per la coprogettazione”.

Alla luce di quanto sopra espresso, in considerazione della nomina del Prefetto di Torino quale Commissario delegato per la realizzazione di tutti gli interventi riferiti alla comunità nomade in ambito regionale, con il presente provvedimento si intende ora approvare la proposta progettuale in allegato, la cui previsione di spesa complessiva è pari ad Euro 718.334,00, al fine di sottoporla alla Prefettura di Torino per ottenerne il finanziamento, subordinando la realizzazione del progetto all’ottenimento del finanziamento a copertura delle spese.

Contestualmente si prende atto della richiesta presentata da parte dell’Associazione Terra del Fuoco di accedere al Raggruppamento Temporaneo incaricato della coprogettazione e cogestione delle aree sosta attrezzate per Rom.

Tutto ciò premesso,

LA GIUNTA COMUNALE


Visto che ai sensi dell’art. 48 del Testo Unico delle leggi sull’Ordinamento degli Enti Locali, approvato con D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267, la Giunta compie tutti gli atti rientranti, ai sensi dell’art. 107, commi 1 e 2 del medesimo Testo Unico, nelle funzioni degli organi di governo che non siano riservati dalla Legge al Consiglio Comunale e che non ricadano nelle competenze, previste dalle leggi o dallo Statuto, del Sindaco o degli organi di decentramento;
Dato atto che i pareri di cui all’art. 49 del suddetto Testo Unico sono:
favorevole sulla regolarità tecnica;

favorevole sulla regolarità contabile;

Con voti unanimi, espressi in forma palese;

D E L I B E R A


1) di approvare la presentazione della proposta progettuale allegata al presente atto, di cui costituisce parte integrante e sostanziale, per un importo complessivo pari ad Euro 718.334,00, alla Prefettura di Torino;

2) di demandare a successivi provvedimenti l’attuazione delle azioni previste in coerenza all’esito della valutazione del progetto da parte della Prefettura, nel quadro dell’accordo di collaborazione vigente tra il Comune di Torino ed il Raggruppamento Temporaneo composto da soggetti del Terzo Settore;

3) di dichiarare, attesa l’urgenza, in conformità del distinto voto palese ed unanime, il presente provvedimento immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134, 4°comma, del Testo Unico approvato con D. Lgs. 18 agosto 2000 n. 267.

L’Assessore
alla Salute, Politiche Sociali e Abitative
Elide Tisi

Si esprime parere favorevole sulla regolarità tecnica.

Il Dirigente
Laura Campeotto

Si esprime parere favorevole sulla regolarità contabile.

p. il V.D.G. Risorse Finanziarie
il Dirigente Delegato
Anna Tornoni


In originale firmato:


IL SINDACO IL SEGRETARIO GENERALE
Piero Franco Rodolfo Fassino Mauro Penasso
____

ATTESTATO DI PUBBLICAZIONE E DI ESECUTIVITÀ

La presente deliberazione:
1° ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del Testo Unico delle Leggi sull’Ordinamento degli EE.LL. (Decreto Legislativo 18.8.2000 n. 267) è pubblicata all’Albo Pretorio del Comune per 15 giorni consecutivi dal 29 ottobre 2011 al 12 novembre 2011;
2° ai sensi dell’art. 134, 3° comma, del Testo Unico delle Leggi sull’Ordinamento degli EE.LL. (Decreto Legislativo 18.8.2000 n. 267) è esecutiva dall’8 novembre 2011.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: