… il disastro continua?

Posted by amministratore su 21 febbraio 2011

La seguente dichiarazione in una intervista al Corriere della Sera non è di un aderente alla Federazione romani, ma del sottosegretario ai Beni Culturali del governo Berlusconi Francesco Giro (Pdl)

Un’amministrazione seria deve studiare il problema, non affrontarlo come un’emergenza di ordine pubblico. Invece abbiamo assistito a un modo di fare dilettantesco: sui rom, sui rifiuti, sul degrado del centro, su molti temi. Non era necessario ne’ drammatizzare il problema ne’ esacerbare gli animi. Anche perché, come dimostrano le scritte sui muri di Roma, certe frange xenofobe si sentono legittimate dal clima. E io spero che cambi metodo. Adesso deve affidarsi a persone serie, capaci e capire che non e’ necessario fare il sindaco demiurgo”.

Dopo qualche giorno il sottosegretario Francesco Giro chiede scusa al sindaco Alemanno per aver rilasciato questa dichiarazione, forse perché è chiara e precisa.

La dichiarazione del sottosegretario On. Giro è condivisa dalla Federazione romanì, che sente la necessità di manifestare preoccupazioni per quando sta accadendo in molte città Italiane alla popolazione romanì.

Negli ultimi mesi sono stato in tante città italiane, ho incontrato le comunità rom locali, le associazioni, le istituzioni, amministratori locali.


Questo viaggio mi ha permesso di conoscere alcune buone iniziative, l’eccellente attività di qualche associazione rom, alcuni esempi di buona partecipazione attiva qualificata, la disponibilità di alcuni enti locali ed istituzioni a confrontarsi con le professionalità rom per individuare scelte politiche adeguate.

Si trattano di “buone pratiche”, è vero sono poche, ma ci sono.

In generale questo viaggio mi ha permesso di toccare con mano quanto inesistente è la volontà di superare le politiche sbagliate del passato, mentre forte è la volontà di soffiare sul vento della divisione nella popolazione romanì e di copiare le scelte sbagliate del passato.

Ho registrato un clima di attesa, di incertezza, di confusione, di personalismi e di ricerca ossessiva di autoreferenzialità:

  1. ho visto tanti tifosi delle scelte sbagliate di qualche sindaco, del semi analfabetismo, di iniziative illegali mascherate come soluzioni per migliorare la condizione della popolazione romanì
  2. ho incontrato chi manifesta contro le scelte politiche sbagliate ma non esita un attimo a gestire servizi previsti dalle scelte politiche sbagliate
  3. ho incontrato chi esibisce i propri “rom” nella vetrina/bacheca della propria autoreferenzialità
  4. ho percepito il contrasto all’autonomia della popolazione romanì
  5. ho rilevato un associazionismo romanò eccessivamente convenzionale
  6. ho appreso poco interesse per “i bisogni” della popolazione romanì e tanta attenzione per “la questione” romanì che ciascuno rappresenta secondo le proprie conoscenze e spesso le proprie convenienze.
  7. Ho visto che la “normalità” per la popolazione romanì continua ad essere ancora estranea a tutti i livelli.

Dopo i disastri derivanti dal metodo dell’interpretazione culturale cosa deve aspettarsi la popolazione romanì?

Percepisco tanta falsità ed autoreferenzialità che non promette nulla di buono per la popolazione romanì se essa non comprende la gravità di quando sta per accadere, e quindi adottare le soluzioni necessarie per evitare altri disastri.

La crescita dell’associazionismo romanò degli ultimi anni è un dato importante se le associazioni rom sapranno proporre e realizzare un radicale cambiamento rispetto al passato con un confronto propositivo a tutti i livelli, senza cadere nella trappola dell’autorefenzialità e del personalismo, della divisione e della contrapposizione.

Dott. Nazzareno Guarnieri – Presidente Federazione romanì

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: