Carnevale: rimuovere scelte antiche disastrose

Posted by amministratore su 26 febbraio 2010

Il sindaco di Roma dal primo giorno del suo insediamento al Campidoglio ha continuamente annunciato date per lo smantellamento di Casilino 900 che puntualmente venivano rinviate, fino a quando non è arrivata la prima consultazione elettorale (le elezioni regionali del Lazio) per smantellare in tutta fretta e festeggiare.

Lo smantellamento del campo nomadi Casilino 900, con lo spostamento delle famiglie rom in altri campi nomadi, può passare come una scelta a favore del popolo rom, invece è stata una carnevalata di egoismo sociale”, l’ennesima vigliaccata contro il popolo rom per fare propaganda.

Una riflessione PER NON DIMENTICARE si rende necessario, sperando che posso essere utile a superare scelte antiche disastrose, dure a morire, troppo spesso astutamente “copiate” e causa principale dell’attuale disastro per la popolazione romanì.

Scelte antiche e disastrose riconducibili almeno a tre questioni:

  1. La politica dei campi nomadi
  2. Le condizioni di vita
  3. La rappresentatività rom
    1.Quella del comune di Roma non è stata una scelta per superare la politica segregante dei campi nomadi, ma un metodo di utilizzare il disagio delle famiglie rom per ricercare il consenso elettorale.
    Alcuni mesi fa la Federazione romanì ha proposto al sindaco di Roma l’autogestione dei campi nomadi ed impegnare le risorse risparmiate (milioni di euro) per una politica abitativa con le risorse risparmiate. NON ABBIAMO RICEVUTO RISPOSTA DAL SINDACO.
    2) Condizioni di vita migliori per le fanmiglie rom di casilino 900?  

    La soluzione adottata per casilino 900 è utile per migliorare le condizioni di vita delle famiglie rom? E’ sufficiente passare dalle baracche ai container sempre in un campo nomade segregato e con le telecamere da “ grande fratello” per dire che le condizioni di vita sono migliorate?

    Cosa comporterà per le famiglie rom di casilino 900 quando alla già difficile quotidianità per le note cause “esterne” e per una politica abitativa di segregazione, devono affrontare una complessità “interna” che deve essere preparata e gestita con corrette processi di acculturazione ed inculturazione, senza rischio per l’identità culturale romanì?

    E’ troppo evidente che siamo di fronte all’ennesima scelta politica di ordine sociale per la popolazione romanì, in linea con i fallimenti del passato, ignorando totalmente la questione di ordine culturale.

Chi afferma che le condizioni di vita delle famiglie rom allontanate da Casilino 900 sono migliorate, forse non sa di cosa parla.

3. La rappresentatività rom.

    Quando è determinante la collaborazione con una rappresentatività rom democratica, credibile e professionale nella scelta di soluzioni adeguate ai bisogni della popolazione romanì?  

    Il comune di Roma con chi ha condiviso il metodo e le soluzioni per lo smantellamento di Casilino 900?

Il sindaco e gli assessori di Roma per smantellare il campo di Casilino 900 hanno copiato un metodo vecchio, in uso da molto tempo per i rom e che ha prodotto ottimi benefici a chi lo ha applicato, mentre ha realizzato solo danni alla popolazione romanì.

Un metodo concertato subdolamente dalla politica con qualche rom malato di personalismo.

Oggi, molti invece di scandalizzarsi per le disastrose scelte politiche “contro” la popolazione romanì, dovrebbero smetterla di emergersi a paladini del buonismo e dell’assistenzialismo culturale, causa dell’attuale disastro, ed interrogarsi sul futuro per non ripetere gli errori del passato.

La politica, la società civile e rom e sinti per evitare i fallimenti del passato, devono sostenere con determinazione ed a tutti i livelli la rappresentatività democratica e professionale della popolazione romanì,  scelta irreversibile per avviare insieme un produttivo percorso e processo di crescita umana, culturale, sociale e politica, risorsa per per tutta la società multiculturale Italiana.

Nazzareno Guarnieri – Presidente Federazione romanì

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: