Idea Rom. Associazione al femminile

Posted by amministratore su 3 dicembre 2009

La Federazione romanì con i contributi di Secondo Massano (amico storico del popolo romanò) e di Mauro Priano, arricchisce la propria organizzazione sul territorio Italiano con l’adesione di una associazione di donne Rom, denominata Idea Rom. Una breve scheda dell’associazione Idea Rom che recentemente ha aderito alla Federazione romanì.

L’associazione: IDEA ROM è un’associazione di promozione sociale ed opera a Torino presso i maggiori insediamenti abitativi di famiglie Rom e Sinte della città.

Da chi è formata: L’Associazione è costituita da donne Rom appartenenti alle diverse comunità presenti a Torino che, proprio con questa iniziale scelta di genere, sono riuscite a superare gli steccati e le differenze solitamente presenti all’interno dei diversi gruppi di appartenenza.

Le prime attività dell’associazione sono state rivolte prevalentemente ad altre giovani Rom della città, proprio a testimonianza di un’attenzione speciale al mondo femminile, snodo fondamentale nei processi d’integrazione così come nella custodia delle tradizioni.

Proprio in virtù di questa forte caratterizzazione femminile, le principali azioni degli interventi hanno come attori, riferimenti e interlocutori principali le donne e le giovani Rom delle diverse comunità.

La novità dell’autorappresentanza dei Rom attraverso questa organizzazione ha spinto tantissimi Rom a richiederne l’adesione prima ancora che fosse ultimato l’impianto amministrativo necessario alla gestione dell’associazione.

Obiettivi dell’associazione: Obiettivi principali di tutti gli interventi, progetti ed attività di IDEA ROM sono:

  1. favorire l’integrazione e la partecipazione attiva dei Rom, dei Sinti, dei Kalé, e dei gruppi e delle comunità viaggianti nella società italiana ed europea, nel rispetto delle diverse identità, della pari dignità e dei valori fondamentali del vivere civile
  2. ottenere il riconoscimento dei Rom come minoranza etnica e linguistica, con pieni diritti di cittadinanza;
  3. contrastare i pregiudizi diffusi sulle popolazioni Rom e tutte le forme di discriminazione, dirette e indirette verso questa popolazione;
  4. promuovere la mediazione interculturale e la convivenza civile, agevolando le relazioni e le interazioni tra individui, comunità e culture, favorendo la conoscenza, il dialogo, la comprensione e l’incontro, valorizzando le reciproche differenze.

A chi si rivolge: Al momento l’associazione è fortemente impegnata nel rafforzamento di una rete di mediatrici culturali Rom, alcune con qualifiche professionali e altre con esperienze lavorative.

Lo scopo è quello di diffondere capillarmente saperi e competenze nelle diverse comunità Rom, per sostenere le possibilità d’impiego delle mediatrici culturali all’interno dei molteplici interventi oggi attuati “sui Rom” (attualmente non avviene, se non episodicamente, marginalmente e in modo sostanzialmente insignificante).

Questa rete di mediatrici culturali è “l’incubatore” della rappresentanza diretta, formale e sostanziale delle varie comunità Rom, finora svolta solo da “portavoce” improvvisati, autorappresentativi, scelti dagli interlocutori o sotto la loro “tutela”.

Destinatarie e protagoniste degli interventi saranno quindi le famiglie Rom presenti in città, nei “campi nomadi” e negli appartamenti, coinvolte direttamente nella definizione dei propri bisogni, nella progettazione delle iniziative e nella loro concreta realizzazione.

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: